024

Maramures e il cimitero allegro…


Maramus è la regione più a nord della Romania, al confine con l’Ucraina.

Siamo circondati da boschi e chiese alte anche 70 metri e costruite senza l’uso di chiodi o viti.

Saliamo e scendiamo dai monti, la luce quando la strada entra tra gli alberi è magnifica, milioni di raggi camminano insieme a noi. I contadini sono ovunque, tagliano l’erba con grandi falci, tutto a mano, e donne curve sulla terra feconda tirano fuori patate come fossero lingotti d’oro.

L’aria è bella fredda, e prendiamo anche qualche goccia d’acqua, ma il cielo è una figata con queste nuvole. Alcune arrivano fino a terra nascondendo le montagne, le attraversiamo e dall’altra parte finiamo in un altro mondo dove il verde è accecante e tutto è limpido.

Finiamo nel cimitero allegro, dove le tombe con grandi croci di legno sono colorate di blu e tutte dipinte a mano. Ogni tomba racconta la vita terrena del defunto anche in maniera ironica,  è chiamato anche il cimitero allegro.

Mentre sono seduto su una panchina arriva un matto, è alto e snello, con un cane al seguito. Indossa un cappello di paglia, una giacca larga e scarponi. Ha un dente solo, sopra e proprio in mezzo. Si siede accanto a me, mi parla ma non capisco nulla, così lui inizia a ridere, la cosa è contagiosa, ridiamo tutti e due come matti appunto… Giuliana mi guarda e dice che ora ho trovato proprio l’amico che fa per me e che posso restare qui con lui, dice che ci accompagniamo bene. Forse ha ragione.

Le case e i paesi quassù hanno qualcosa di simile a quelli sull’Himalaya, anche alcune sensazioni che provo sono molto simili.

Le porte e le entrate di molte case sono di legno tutte scolpite a mano. Giuliana fa anche amicizia con uno di questi maestri del legno. ( vedi foto)

Quando la strada porta in alto, l’aria mi fa gelare le mani, ma lo spettacolo che vedo mi arde all’interno come un fuoco…

Sei proprio bella Romania!

 

You may also like

LEAVE A COMMENT

About us

Giorgio e Giuliana

Giorgio e Giuliana

Mentre percorrevamo un sentiero nella giungla senza sapere dove saremmo finiti, per la prima volta nella mia vita ho avuto la certezza di sapere cosa volevo. Perderci, nel mezzo del “nulla” ci ha fatto ritrovare l’anima!

ACQUISTA IL NUOVO LIBRO

NEWSLETTER

Iscriviti per restare aggiornato

Now Or Nevermore

The soundtrack to the videoclip is The Shell Collector's new single "Now Or Nevermore".
The track, inspired by the book,is born from the voice and music of Enrico Tiberi and from the words of Giorgio and will be distributed on Spotify, iTunes, Amazon and all digital platforms.

Follow us